Vintage Tumblr Themes

Il miele amaro dell’ego egoista.

Odio i deboli.
Odio le persone senza un briciolo di amor proprio.
Odio chi si lascia andare al dolore, soffrendo e diventando apatico.
Odio chi nasconde il proprio tormento, perché in esso non vi è nulla di male.
Odio chi si fa problemi inesistenti, chi vive di pensieri osceni.
Ma soprattutto odio me stessa, perché non riesco a salvarmi dalla mia maledizione.
Dando così, solo l’illusione di un lento cammino, quando in realtà non faccio altro che fluttuare come i fantasmi.
Non possiedo più le gambe, nascondo il vuoto della mia mancanza con un lungo abito da principessa, eppure avanzo, a modo mio.

[…]

L’unica cosa che volevo ho compreso non si possa ottenere.

Essa è un sospiro, che nessuno raccoglie, perché è un senso d’amore nascosto là dove la morte sopraggiunge.

"

A volte leggi un libro e ti riempie di uno strano zelo evangelico che ti convince che il mondo frantumato che ti circonda non potrà mai ricomporsi a meno che, o fino a quando, tutti gli esseri umani non avranno letto quel libro

"

"è questo il problema del dolore: esige di essere sentito."

- Colpa Delle Stelle, John Green. (via laragazzautodistruttiva)
vickyred:

Hell yeah c:

vickyred:

Hell yeah c:

"sono innamorata di lui, ma non ci sto assieme solo perché non ho alternative, come se non potessi trovare qualcun altro. sto con lui perché lo scelgo ogni giorno quando mi sveglio, ogni giorno in cui litighiamo o ci mentiamo o ci deludiamo a vicenda. Lo scelgo continuamente, e lui sceglie me."

- Veronica Roth, Allegiant (via iamgonnaletyouburn)